Certificazioni

  • Ristrutturazione Facciata Corpo Uffici
  • Certificazione SOA 2

L'impresa di costruzioni e ristrutturazioni  Infrastrutture srl  di Cagliari è in possesso della certificazione ISO 9001 e Soa Og1 III bis

La certificazione ISO 9001 viene utilizzata sia nel settore privato sia in quello pubblico, per aumentare la fiducia nei prodotti e servizi forniti dalle aziende, tra partner commerciali nelle relazioni business-to-business, nella scelta dei fornitori, nelle supply chain e nella selezione dei partecipare a bandi di gara.
Per ottenere prodotti conformi, il processo di certificazione accreditata deve fornire fiducia che l'organizzazione disponga di un sistema di gestione della qualità conforme ai requisiti applicabili della ISO 9001.
Ci si attende, in particolare, che la certificazione ISO 9001 dimostri che l'organizzazione:

  • ha predisposto un sistema di gestione della qualità adeguato per i suoi prodotti e processi ed appropriato per lo scopo di accreditamento.
  • analizza e comprende le esigenze e le attese dei clienti nonché i requisiti statutari e regolamentari relativi ai propri prodotti.
  • garantisce che le caratteristiche del prodotto siano state definite in modo da soddisfare i requisiti del cliente e i requisiti statutari e regolamentari.
  • ha determinato e sta gestendo i processi necessari per finalizzare i risultati attesi (prodotti conformi e accresciuta soddisfazione cliente).
  • ha garantito la disponibilità delle risorse necessarie per il supporto alle attività e al monitoraggio dei suddetti processi.
  • effettua il monitoraggio e tiene sotto controllo le caratteristiche definite del prodotto.

Si adopera per prevenire le non conformità e addotta processi di miglioramento predisposti per:

  1. risolvere eventuali non conformità che si presentano (incluse quelle di prodotto che vengono individuate dopo la consegna);
  2. analizzare le cause delle non conformità ed effettuare azioni correttive per evitare che si ripetano;
  3. gestire reclami provenienti dai clienti;
  4. ha effettuato una efficace verifica ispettiva interna e un processo di riesame da parte della direzione;
  5. sta monitorando, misurando e migliorando in modo continuativo l'efficacia del suo sistema di gestione della qualità.
    (Fonte: Accredia, Ente di accreditamento degli organismi di certificazione ISO)

La Qualificazione SOA è una Certificazione necessaria alla comprova della capacità dell’impresa a concorrere ed eseguire opere pubbliche con importo maggiore a € 150.000,00; viene rilasciata da appositi Organismi di Certificazione e ha validità quinquennale (se confermata allo scadere del primo triennio). Essa è il risultato di una dettagliata verifica della sussistenza dei requisiti minimi di Attestazione, che l’impresa deve dimostrare con apposita documentazione inerente i dieci esercizi precedenti alla richiesta di Qualificazione.
La SOA è una Qualificazione che autorizza l’impresa del settore delle costruzioni a concorre a pubbliche gare d’appalto indette per categorie classifiche di importo.
Tutti i documenti trasmessi all’Organismo di Attestazione saranno oggetto di riscontro presso l’Ente che li ha emessi, presso apposite banche dati o sistemi informativi, in modo che le SOA abbiano garanzia di validità, conformità, correttezza e autenticità degli stessi.

L’impresa che ottiene la Qualificazione SOA in classifiche comprese tra la III e la VIII deve dimostrare di possedere anche la Certificazione di Sistema Qualità.

Requisiti di Attestazione SOA
La dimostrazione dei requisiti è possibile per il tramite di dichiarazioni sostitutive di atto notorio, documenti fiscali o apposite certificazioni da reperire presso i consueti organismi istituzionali (Camera di Cammercio, Agenzia Entrate, etc.).

Sintesi dei principali requisiti di ordine generale:

  1. Regolarità ai fini della normativa antimafia e requisiti di moralità professionale (assenza di condanne incidenti sulla moralità professionale per i titolari, i rappresentanti legali, i direttori tecnici, i soci di società di persone ecc. la verifica riguarda anche i soggetti cessati dalla carica nell’anno antecedente la data di sottoscrizione del contratto con la SOA);
  2. Iscrizione al Registro delle Imprese e assenza di procedure concorsuali (fallimento, concordato preventivo, ecc.);
  3. Regolarità e assenza di gravi violazioni nello svolgimento della attività d’impresa (assenza di errori gravi nell’esecuzione di lavori pubblici, di irregolarità fiscali, di false dichiarazioni, di gravi infrazioni in materia di sicurezza, assenza di sanzioni interdittive, ecc.);
  4. Non aver prodotto false dichiarazioni con dolo o colpa grave;
  5. Regolarità ai fini della norma che disciplinano il diritto al lavoro dei disabili;
  6. Regolarità del DURC (Documento Unico di Regolarità Contributiva).

Sintesi dei principali requisiti di ordine speciale:
Requisiti di capacità economica
Idonee referenze bancarie.
Cifra d’affari in lavori pari al 100% degli importi delle classifiche richieste nelle varie categorie.
Patrimonio netto di valore positivo riferito all’ultimo bilancio depositato (solo per i soggetti tenuti alla redazione del bilancio).
Idonea attrezzatura tecnica non inferiore al 2% della cifra d’affari in lavori (attrezzatura in proprietà, in leasing o in noleggio); l’ammontare dell’attrezzatura a nolo non può superare il 60% del valore totale.
Idoneo organico medio annuo dimostrato dal costo complessivo sostenuto per il personale dipendente non inferiore al 15% della cifra d’affari in lavori, di cui il 40% per il personale operaio; in alternativa il costo del personale assunto a tempo indeterminato non inferiore al 10% della cifra d’affari in lavori, di cui l’80% riferito a personale tecnico laureato o diplomato. In caso di società di persone o imprese individuali è possibile usufruire della “retribuzione convenzionale INAIL”.

Requisiti di capacità tecnica e direttore tecnico
Idonea direzione tecnica, il direttore tecnico deve essere in possesso di idoneo titolo di studio o, per classifiche fino alla III-bis, di esperienza professionale quinquennale come direttore di cantiere; deve possedere i requisiti generali previsti dalla norma (vedi scheda Direzione Tecnica); il ruolo di direttore tecnico può essere ricoperto dal titolare dell’impresa, dal legale rappresentante, dal socio, dall’amministratore, da un dipendente o da un professionista esterno in possesso di contratto d’opera professionale regolarmente registrato.
Esecuzioni di lavori nelle singole categorie di importo non inferiore al 90% di quello della classifica richiesta.
Lavori di punta: esecuzione di un lavoro o, in alternativa, di due lavori o, in alternativa, di tre lavori in ogni categoria richiesta di importo rispettivamente pari al 40% (1 lavoro), al 55% (2 lavori), al 65% (3 lavori) di quello della classifica richiesta
(FONTE: attestazione SOA.it)